Divani di Lusso

Divani di Lusso, finiture eccellenti, materiali pregiati, forme stravaganti

Divani di lusso per chi non si accontenta. Un segmento che non conosce crisi quello dei divani di lusso. Ma perchè sono denominato così. Andiamo in dettaglio e scopriamo come sono fatti. Intanto le aziende che producono questo segmento si contanto sulle dita di due mani. La produzione spesso e volentieri avviene dietro commissione. L’ascolto delle esigenze è il primo fattore di intervento per i divani di lusso che bisogna realizzare. Cosa caratterizza questo complemento? Intanto l’unicità di realizzazione. Chi vuole un divano di lusso non si accontenta e vuole poter scegliere tutto del suo prodotto e sapere che sarà il felice possessore di un oggetto che non ha fratelli in giro per il mondo. Divani di lusso con materiali pregiatissimi, che spaziano dalla pelle primo fiore al cachemere ai tessuti in stoffa raffinati e con fantasie sfizione. Se dobbiamo abbinare per esempio una parete colorata al nostro nuovo divano come facciamo? Ordiniamo un divano abbianto. Ma che lusso! anche la fase produttiva è differente. L’intera realizzazione a mano consente di realizzare un struttura solida che permette di dare spazio alla fantasia e che incontra la particolare esigenza del cliente. Le forme sono pianificate a tavolino e ogni minimo dettaglio è curato e realizzato da maestri artigiani che con la loro esperienza e sapienza creano giorno dopo giorno dei capolavori lussuosi. Un’altro aspetto da considerare e che potrà sorprendere è che ci sono aziende del nord est specializzate nella realizzazione di divani di lusso e proprio perchè hanno il loro core business incentrato in questo settore molto particolare riescono ad essere particolarmente competitivi e proporsi con quote realizzative davvero sorprendenti. Non diciamo che tutti possano permettersi un divano di lusso ma affermiamo che sono diventati un po più accessibili e con prezzi non disumani.

Divani di Lussoultima modifica: 2013-10-29T11:55:13+01:00da davvvv83
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento